Alimenti per Abbassare il Colesterolo Cattivo LDL

dieta per abbassare colesterolo LDLGli alimenti per abbassare il colesterolo cattivo sono diversi e agiscono in vari modi. Alcuni cibi contrastano il colesterolo grazie al loro elevato apporto di fibre solubili, che si legano al colesterolo e ai suoi precursori all’interno dell’apparato digerente, trascinandoli fuori dal corpo prima che entrino in circolazione. Altri alimenti invece sono consigliati per via dei grassi polinsaturi, capaci di abbassare direttamente il colesterolo cattivo LDL. Tra gli altri cibi consentiti contro il colesterolo troviamo inoltre quelli ricchi di steroli e stanoli vegetali, elementi utili per bloccare l’assorbimento del colesterolo da parte dell’organismo umano. Di seguito, vediamo più approfonditamente quali sono gli alimenti permessi e quelli da evitare.

Alimenti per abbassare il colesterolo

AVENA E ALTRI CEREALI INTEGRALI
Per abbassare il colesterolo con l’alimentazione si può cominciare sin dal mattino con una bella tazza di cereali integrali, preferibilmente avena oppure orzo. In questo modo si assumono subito buone quantità di fibre alimentari, utili per ridurre i livelli di colesterolo cattivo, LDL. Se poi si aggiunge anche della frutta come una banana o alcune fragole oppure una mela o una pera, migliora notevolmente l’apporto di fibre solubili. Per diminuire il tasso di LDL, possono bastare dai 5 ai 10 grammi di fibre solubili al giorno, e una colazione ricca di fibre come quella appena descritta si avvicina tranquillamente ai 5 grammi. Sicuramente uno dei modi migliori per cominciare la giornata!

LEGUMI
Anche i legumi sono particolarmente ricchi di fibra solubile, sali minerali e vitamine, tutti nutrienti essenziali per contribuire ad abbassare il colesterolo. Essi inoltre necessitano di abbastanza tempo per essere digeriti dal nostro organismo, quindi ci aiutano a sentici più sazi più a lungo. Questo è un ottimo motivo per mangiare legumi se si sta cercando di perdere peso. Abbiamo un’ampia scelta di legumi, dai fagioli alle lenticchie, ceci, piselli, soia e derivati, fave e altri. Inoltre i legumi sono un alimento molto versatile, possono quindi essere impiegati in tanti modi diversi. Se dunque non si consumano abbastanza legumi è il momento per rivedere la propria dieta.

FRUTTA SECCA
Mangiare quantità moderate di mandorle, noci, arachidi e altra frutta a guscio fa bene al sistema cardiovascolare. Consumare una manciata di noci al giorno può abbassare il colesterolo cattivo (LDL) di circa il 5 per cento. La frutta secca inoltre contiene altri nutrienti utili a proteggere il cuore tra cui omega-3 e altri acidi grassi polinsaturi. Per godere dei benefici della frutta secca non bisogna abusarne, ne bastano 40-50 grammi al giorno.

OLI VEGETALI
L’utilizzo in cucina di oli vegetali come l’olio extra vergine di oliva, di colza, di girasole, di cartamo, e altri oli vegetali ricchi di grassi polinsaturi in sostituzione di burro, strutto e margarina, aiuta a ridurre il colesterolo cattivo LDL.
Noi italiani siamo molto fortunati ad avere la possibilità di poter godere dei benefici dell’olio d’oliva ottenuto da piante d’ulivo cresciute nel nostro clima mediterraneo. Il nostro olio d’oliva è ricco di antiossidanti in grado di diminuire i livelli delle lipoproteine ​​a bassa densità, ovvero il colesterolo cattivo, senza ridurre il tasso delle lipoproteine ad alta densità (HDL) o colesterolo buono.

FRUTTA E VERDURA
Mele, uva, albicocche, ciliege, fragole e agrumi sono tra la frutta migliore per contrastare il colesterolo cattivo perché contengono pectina, un tipo di fibra solubile molto efficace per abbassare le LDL. Anche la verdura è notoriamente abbondante in fibre solubili, in particolare melanzane e gombo. Tra gli ortaggi, le carote sono quelle più ricche di pectina.

(Continua a leggere su http://www.beautyerelax.com/alimentazione/673-colesterolo-alto-cibi-si-alimenti-permessi-consentiti-vietati.html#ixzz2yxTC2nVv)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *