Fermare Smagliature e Cedimenti con i Pomodori Secchi

Servono dopo la dieta perché, quando dimagrisci i tessuti perdono elasticità: con le loro vitamine, proteine e grassi buoni, il corpo si mantiene tonico

dieta per bloccare smagliature e cedimentiSaporiti, appetitosi ed estremamente versatili in cucina, i pomodori secchi sono una tipica delizia della tradizione calabrese, pugliese e siciliana, ma ormai sono facilmente reperibili in tutti i supermercati: si preparano durante l’estate, facendo essiccare al sole (o talvolta in forno) l’ortaggio fresco, oppure si acquistano già pronti dall’ortolano o sui banchi del mercato, anche durante i mesi freddi. Poi, basta sciacquarli sotto l’acqua corrente e asciugarli con un panno di cotone e sono subito pronti per dare sapore a sughi e contorni, aiutandoci a evitare l’aggiunta del sale, primo responsabile di cellulite e ristagni.

Pomodori secchi, un “vero” trattamento di bellezza
Se stai seguendo una dieta o se l’hai appena terminata ti saranno utilissimi: rispetto al pomodoro fresco, contengono una più elevata percentuale di provitamina A, una sostanza naturale che conserva la pelle soda ed elastica, ritarda l’invecchiamento cutaneo e scongiura la formazione delle smagliature e delle flaccidità che in genere compaiono (a maggior ragione se hai più di 40-45 anni) quando il corpo si “svuota” dai chili in più. Un’altra azione rassodante è garantita dall’elevato contenuto di licopene, vitamina C, zinco, rame, selenio e soprattutto di potassio (circa 300 mg per 100 g), il minerale che stimola la diuresi e favorisce l’eliminazione della cellulite e della ritenzione idrica. Attenzione solo a non eccedere con le dosi, perché i pomodori secchi contengono 258kcal l’etto: tuttavia ne bastano pochissimi, anche solo 2-3, per raddoppiare il sapore di un piatto.

Sott’olio si usano per pasta e contorni
Procurati un etto di pomodori secchi piuttosto piccoli, tipo Pachino, e sciacquali bene sotto l’acqua corrente, asciugali con un panno di cotone e falli sbollentare per pochi minuti in una padella antiaderente con un dito di aceto di mele; quindi scolali e disponili nei vasetti (precedentemente sterilizzati) con spicchi d’aglio (se gradito), maggiorana, capperi e filetti d’acciuga dissalati. Continua così fino a riempire i vasi, ricopri con olio extravergine d’oliva, chiudi ermeticamente e sterilizza in acqua bollente per 10 minuti. Prima dell’uso, scolali bene dall’olio. Aggiungili al sugo di pomodoro o usali per insaporire bruschette e insalate di patate lessate.

Per assimilare il licopene devi cuocerli pochi minuti
Mentre tonificano i tessuti, i pomodori secchi svolgono anche un’azione di accelerazione sul metabolismo dovuta in particolare al loro apporto di proteine (13,3%) e fosforo, che migliora la digestione e riequilibra l’assimilazione di zuccheri e grassi.

(Continua a leggere su http://www.riza.it/dieta-e-salute/cibo/4466/coi-pomodori-secchi-alt-a-smagliature-e-cedimenti.html)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *