È Primavera: Ripulisci Pelle e Fisico dallo Smog!

L’inquinamento per mesi ha danneggiato pelle, bronchi e apparato digerente: ora, grazie a violetta, cavolo e incenso puoi rivitalizzare tutti i tessuti…

purificare pelle e fisico da smogHai mai riflettuto su quanto smog si depositi nel nostro organismo durante la stagione invernale? Polmoni e pelle sono i più esposti e i primi a farne le spese, ma anche l’apparato digerente ne risente, a causa di un’azione inquinante invisibile ma continua che passa dall’aria alla terra, si insinua nelle coltivazioni e dunque finisce per impregnare un po’ tutti gli alimenti che arrivano sulle nostre tavole e quindi nel nostro stomaco. Risultato: monossido di carbonio e benzene si accumulano nel corpo finendo per creare effetti negativi che si chiamano ossidazione e infiammazione.  Questi due fenomeni possono rivelarsi determinanti nel creare l’humus più adatto a bronchiti, tosse, riniti croniche… o essere all’origine di tante risposte allergiche, polmonari o cutanee, un tempo sconosciute. Se ciò non bastasse, da questo deleterio inquinamento invernale la pelle uscirà irritata e sciupata. Val dunque la pena di sfruttare la primavera e la sua spinta rigenerativa per compiere alcune fondamentali operazioni di pulizia. Ai miei pazienti, in questo cambio di stagione, suggerisco di farne almeno tre.

Così depuri la pelle
Per prima cosa iniziamo a prenderci cura della pelle, utilizzando la violetta di campo per degli impacchi sul corpo. La presenza di acido acetilsalicilico in questo fiore favorisce la sudorazione e l’espulsione delle sostanze di rifiuto. Il mattino fate delle abluzioni con l’acqua di violetta: prendete tre manciate di fiori (possibilmente freschi) schiacciateli in un mortaio e versateli in un litro d’acqua bollente. Lasciate macerare bene e quando l’acqua si è intiepidita passatela con un panno morbido sulla cute. Ripetete per 10-15 giorni questo trattamento e le tossine invernali se ne andranno, lasciando la pelle fresca e pulita come quella di un bimbo.

Ecco come ripulire l’apparato digerente…
Centrifugate qualche foglia di cavolo insieme a una carota, mescolate il tutto con un cucchiaio d’olio extravergine e con il succo di un limone. Bevete questo centrifugato al mattino, per un paio di settimane. Si tratta di un’operazione dal preciso significato preventivo, in quanto i tiocianati presenti nel cavolo limitano le mutazioni genetiche ingenerate dallo smog e fungono da utilissimi principi anti-tumorali.

(Continua a leggere su http://www.riza.it/benessere/sos-salute/4604/e-primavera-ripulisciti-dallo-smog.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *