Tag Archives: ananas

Proprietà e Benefici dell’ Ananas

proprietà benefiche ananas

l’ananas contiene alte concentrazioni di bromelina

Le proprietà e benefici dell’ananas sono così tanti che non possiamo fare mancare questo frutto esotico sulla nostra tavola, specialmente se siamo a dieta, visto che contiene appena 48 calorie per 100 grammi.

La caratteristica più nota riguarda l’alto contenuto di vitamina C , ma è la bromelina l’arma segreta dell’ananas.
Si tratta di un enzima contenuto sia nel frutto che nel gambo, ma nel gambo ha concentrazioni più alte ed è per questo che si consiglia di non eliminarlo dal frutto fresco. La bromelina agisce a livello intestinale facilitando la digestione e stimolando il metabolismo, perciò l’ananas si è guadagnato nel tempo l’appellativo di frutto dimagrante. Inoltre le fibre del frutto riducono l’assorbimento intestinale dei grassi. Due azioni che contribuiscono alla nostra linea.

Ha anche capacità antinfiammatorie sia a livello dello stomaco che per quanto riguarda la circolazione. Di conseguenza è particolarmente amato da chi combatte la cellulite visto che la bromelina ha rivelato di essere efficace nel miglioramento della circolazione agendo sul metabolismo cellulare.

Sorprendente e meno nota è la sua azione positiva sulle riniti allergiche, senza gli effetti collaterali che si presentano assumendo farmaci specifici come gli antistamici. L’antistaminico infatti di solito provoca sonnolenza, il più fastidioso effetto collaterale dell’assunzione di un farmaco contro..

(Continua a leggere su http://www.dietaland.com/proprieta-benefici-ananas/30633/)

I benefici dell’ananas per la salute: le proprietà e come assumerlo

L’ananas è un ottimo frutto tropicale che possiamo portare sulle nostre tavole durante tutto il periodo estivo, da solo o in ottime macedonie. Ecco quali sono tutti i suoi benefici più importanti

L’ananas è un frutto esotico davvero molto gustoso, che siamo soliti portare sulle nostre tavole soprattutto nel periodo estivo. Ideale da solo, anche a colazione o merenda, spesso lo utilizziamo in macedonie complete e buonissime. Come altri frutti esotici analoghi l’ananas ci fa spesso compagnia anche nelle feste di fine anno.

proprietà ananasL’ananas, però, non è solo buono da mangiare: lo sapete che questo frutto originario del Sud America fa anche molto bene alla salute del nostro corpo? Tutto merito della sua composizione: il 90 % dell’ananas è costituito da acqua, mentre il restante è formato da zuccheri, olii essenziali, bromelina, acido citrico, acido ossalico, acido malico, vitamine del gruppo A, B e C, aminoacidi, proteine, iodio, manganese, calcio, potassio e fosforo.

Famoso per essere un cibo bruciagrassi, l’ananas porta con sè pochissime calorie, solamente 40 ogni 100 grammi. Ma i suoi benefici sono moltissimi: la bromelina, presente nel gambo, rende più digeribili le proteine complesse, quindi il frutto è ideale dopo un lauto pranzo. Inoltre gli acidi organici contrastano la ritenzione idrica, mentre la vitamina C, il manganese e il betacarotene, insieme alle sostanze antiossidanti, rendono la pelle luminosa ed elastica, contrastando le rughe.

(Leggi l’articolo compelto su http://www.benessereblog.it/post/72643/i-benefici-dellananas-per-la-salute-le-proprieta-e-come-assumerlo)

I benefici dell’Ananas

prevenire celluliteI numerosi effetti benefici dell’ananas si devono soprattutto alla presenza della bromelina, un enzima fondamentale per la digestione delle proteine complesse.

L’ananas è composto al 90% di acqua e per questo contrasta la ritenzione idrica, grazie anche agli acidi organici, che svolgono una funzione diuretica: compare perciò sempre nelle diete mirate a combattere o a prevenire la cellulite. I benefici sulla pelle sono numerosi: l’ananas aiuta a mantenere un incarnato luminoso ed elastico, rallentando la formazione delle rughe.

Questo frutto possiede, inoltre, proprietà antinfiammatorie ed antitrombotiche, e sono in atto studi che approfondiscono la sua azione antitumorale. Ricordate che tutti i benefici dell’ananas svaniscono con il calore…

(Leggi l’articolo completo su  www.freshplaza.it)

Ananas, calorie e valori nutrizionali

calorie ananasL’ananas è un frutto tropicale che viene consumato soprattutto durante l’estate, ed è molto apprezzato per le sue proprietà disintossicanti e digestive, in particolare dopo un pasto abbondante e ricco di proteine. Il merito è tutto della bromelina, un enzima in grado di rendere digeribili le proteine.

Ananas: caloriE e valori nutrizionali

  • Calorie: 50 kcal
  • Grassi: 0.12 g
  • Carboidrati: 13.12 g
  • Proteine: 0.54 g
  • Fibre: 1.4 g
  • Zuccheri: 9.85 g
  • Acqua: 86 g
  • Amido: 0 g
  • Ceneri: 0.22 g

Minerali

  • Calcio: 13 mg
  • Sodio: 1 mg
  • Fosforo: 8 mg
  • Potassio: 109 mg
  • Ferro: 0.29 mg
  • Magnesio: 12 mg
  • Zinco: 0.12 mg
  • Rame: 0.11 mg
  • Manganese: 0.927 mg
  • Selenio: 0.1 mcg

Vitamine

  • Retinolo (Vit. A): 0 mcg
  • Betaina: 0.1 mg
  • Vitamina A, IU: 58 IU
  • Vitamina A, RAE: 3 mcg_RAE
  • Tiamina (Vit. B1): 0.079 mg
  • Riboflavina (Vit. B2): 0.032 mg
  • Niacina (Vit. B3): 0.5 mg
  • Acido Pantotenico (Vit. B5): 0.213 mg
  • Piridossina (Vit. B6): 0.112 mg
  • Acido folico (Vit. B9 o M o Folacina): 0 mcg
  • Folato alimentare: 18 mcg
  • Folato, DFE: 18 mcg_DFE
  • Folati, totali: 18 mcg
  • Cobalamina (Vit. B12): 0 mcg
  • Vitamina B-12, aggiunta: 0 mcg
  • Acido ascorbico (Vit. C): 47.8 mg
  • Vitamina D (D2+D3): 0 mcg
  • Colecalcifenolo (Vit. D): 0 IU
  • Alpha-tocoferolo (Vit. E): 0.02 mg
  • Vitamina E, aggiunta: 0 mg
  • Fillochinone (Vit. K): 0.7 mcg
  • Colina totale (Vit. J): 5.5 mg
  • Carotene, beta: 35 mcg
  • Carotene, alfa: 0 mcg
  • Criptoxantina, beta: 0 mcg
  • Licopene: 0 mcg
  • Luteina + zeaxantina: 0 mcg
  • Tocoferolo beta: 0 mg
  • Tocoferolo gamma: 0 mg
  • Tocoferolo delta: 0 mg

Grassi

  • Acidi grassi, monoinsaturi: 0.013 g
  • Acidi grassi, polinsaturi: 0.04 g
  • Acidi grassi, saturi: 0.009 g
  • Colesterolo: 0 mg
  • Fitosteroli: 6 mg

Amminoacidi

  • Acido aspartico: 0.121 g
  • Acido glutammico: 0.079 g
  • Alanina: 0.033 g
  • Arginina: 0.019 g
  • Cisteina: 0.014 g
  • Fenilalanina: 0.021 g
  • Glicina: 0.024 g
  • Isoleucina: 0.019 g
  • Istidina: 0.01 g
  • Leucina: 0.024 g
  • Lisina: 0.026 g
  • Metionina: 0.012 g
  • Prolina: 0.017 g
  • Serina: 0.035 g
  • Tirosina: 0.019 g
  • Treonina: 0.019 g
  • Triptofano: 0.005 g
  • Valina: 0.024 g

Ananas: proprietà

L’ananas è costituito per il 90% da acqua, mentre per il resto da zuccheri, bromelina, acido citrico, vitamine A, B, e C, acido malico, aminoacidi, e Sali minerali. L’ananas è noto per le sue proprietà digestive, e per quelle diuretiche. Aiuta, infatti, a combattere la ritenzione idrica, e la cellulite, favorendo anche il riassorbimento dell’edema.

L’ananas, inoltre, vanta proprietà antinfiammatorie grazie ai principi attivi ad azione fibrinolitica, che riducono la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari. Essendo molto ricco di vitamina C, betacarotene e manganese, aiuta a mantenere la pelle elastica e luminosa, rallentando il processo di invecchiamento cutaneo.

(Fonte /www.dietaland.com)

Gli Alimenti Light da consumare in Primavera e Estate

Con l’arrivo della primavera e delle belle giornata comincia a sentirsi il profumo dell’estate, ma possiamo accusare maggiormente la stanchezza e la mancanza di energie. Il post di oggi è dedicato agli alimenti consigliati per affrontare la giornata con più leggerezza e carica.
In primavera inoltre si fanno le grandi pulizie per aprirsi alla nuova stagione, e questo coincide con il bisogno di depurare anche il nostro corpo.

Il primo consiglio che voglio darvi è quello di bere molta acqua per pulire via le tossine dal nostro organismo.  Occorre inoltre consumare molta frutta e verdura.
Per esempio l’ananas è tra i frutti che vanno acquistati con più frequenza perchè è ricca di vitamine e secondo alcuni esperti aiuta contro la cellulite. Inoltre contribuisce ad aumentare la tonicità del corpo se consumata con una certa frequenza.
Da evitare l’ananas in conserva perchè contiene molto più zuccheri.  So che non a tutti piace, ma andrebbe mangiato anche il pompelmoche ricco in acqua, sarà l’ideale per idratare il vostro organismo. Inoltre favorisce la digestione e regolarizza il transito intestinale.

Per le verdure gli spinaci sono i più consigliati per la dieta, facili da digerire, aiutano anche loro l’instestino nel suo lavoro. Non dimentichiamo le melanzane : poco caloriche come i pomodori o l’indivia. Ricca in fibre e magnesio, favorisce il transito intestinale. Anche le melanzane sono ricche d’acqua, ma per aproffittare dei suoi benefici non dobbiamo friggerle. Anche le carote da consumare di più: sono antiossidanti, ricche di vitamine e fibre. A favorire la digestione entrano in scena invece i ravanelli con il loro elevato apporto di fibre. (fonte www.mondobenessereblog.com)

La Frutta che Brucia i Grassi in modo rapido

La frutta è davvero un prodotto fondamentale nella dieta di ognuno di noi. Inoltre, come abbiamo visto qualche giorno fa, se consumata nel modo più opportuno può favorire anche il dimagrimento. Oggi ci concentriamo su alcuni frutti che hanno, tra le loro innumerevoli proprietà, anche quella di bruciare i grassi.
Non pensiate di perdere peso solo con una fetta d’ananas, ma inserita nel modo opportuno nella dieta quotidiana può dare ottimi risultati. Come sempre ricordiamo che le porzioni di vegetali dovrebbero essere 5 al giorno, di cui almeno 2 a base di frutta.

Mela

La mela è il frutto più semplice che esista sulle nostre tavole e spesso tendiamo un po’ a snobbarlo. Facciamo un grave errore, perché ha un contenuto elevatissimo di vitamina C ed E, ma anche di potassio, silicio, magnesio. Per questo motivo, oltre a proteggere il corpo dai radicali liberi, favorisce il colesterolo basso e aiuta a bruciare i grassi. Per perdere peso, inoltre, si può utilizzare l’aceto di mele, che potenzia il metabolismo. È sufficiente aggiungerlo alle pietanze o utilizzarlo come integratore alimentare.

Avocado

L’avocado è un frutto esotico molto noto per essere ricco di antiossidanti (soprattutto fitonutrienti) e di omega 3. Ma c’è di più, perché è ricco di fibre che favoriscono il regolare transito intestinale. Inoltre, contiene un quantitativo notevole di acido oleico e grassi monoinsaturi che aiutano a sciogliere i rotolini di grasso proprio sulla pancia. Tra le caratteristiche che rendono speciali questo frutto, c’è anche quella di stimolare la produzione di colesterolo buono (HDL) e mantenere, invece, basso quella del cattivo (LDL). È stato eletto, per questo motivo, anche frutto salva-cuore.

Ananas

L’ananas è il frutto bruciagrassi per eccellenza e si consiglia di consumarlo al naturale alla fine di ogni pasto, perché favorisce la digestione. Questa sua qualità è determinata da una sostanza che si chiama bromelina, ovvero un enzima in grado di scindere le proteine e i grassi a catena lunga. Per essere più precisi, grazie alla bromelina i grassi e le proteine a lunga catena non vengono assimilati, ma disciolti e mandati nel flusso sanguigno per essere poi eliminati. Questo enzima è importante anche per contrastare la ritenzione idrica e l’odiosa buccia d’arancia. L’anans, inoltre, è un frutto estremamente light, perché è costituito dall’80 percento di acqua che potenzia anche il suo effetto drenante e diuretico.


Frutta secca

Gli ultimi frutti bruciagrassi sono quelli secchi, come le noci, ricchissime di acidi grassi insaturi, proteine, zuccheri e vitamine. Oltre a mantenere basso il colosterolo, la frutta secca aiuta a bruciare il grasso corporeo perché contiene grandi quantità di calcio e magnesio. La dose consigliata al giorno è di massimo 5 noci (10 grammi per gli altri tipi). Potete ovviamente scegliere tra noci, nocciole, anacardi, pecans, arachidi, mandorle (quest’ultime si consigliano al naturale perché in questo modo conservano un enzima che rompe il grasso, il lipase) tutti ricchissimi di omega 3. (fonte dieta.pourfemme.it)

I Succhi del Benessere

I succhi di frutta e di verdure, sono la fonte migliore di vitamine e di Sali minerali. Hanno un effetto rivitalizzante sull’organismo con funzione depurativa e disintossicante.

Importanti per bilanciare il rapporto acido-basico nel sangue e nei tessuti, contrastando l’iperacidità che si crea nel corpo a causa di forte assunzione di prodotti di origine animale, che predispone allo sviluppo di malattie.

Ottenere una maggior alcalinità, con frutta e verdura, può riequilibrare tale disequilibrio.

I succhi devono essere freschi e naturali e consumati subito in quanto si ossidano velocemente.

Per ottenere il massimo beneficio dai succhi, si consiglia di assumerli lontano dai pasti o immediatamente prima, ma non durante, in modo da assimilare i principi attivi con più facilità.

Il succo di arance, limoni, pompelmi, si possono ottenere con uno spremi agrumi, mentre per tutti gli altri vegetali, è necessario impiegare un centrifuga.

Succo di carota:

Un bicchiere di succo di carota è ricco di vitamine A, B, C e di minerali quali, calcio, ferro, iodio. Grazie alla mucillagine emolliente che contiene, è ideale per lo stomaco ed intestino irritati.

Succo di sedano

E’ un digestivo naturale e un ottimo aperitivo.

Per il loro sapore amaro è consigliato non usare per ili succhi le foglie; unire qualche goccia di limone per evitare un ‘ossidazione troppo rapida.

Contiene vitamine A,B,C, e minerali come sodio, potassio e cloro.

Ottimo nelle diete dimagranti e per chi soffre di reumatismi.

Succo di mela:

ricco di vitamine A, B, C, di sodio e potassio, ha proprietà depurative, toniche e antisettiche intestinali. Come il succo di carota, il succo di mela, dato il suo sapore dolce, può essere mescolato ad altri succhi.

Succo di mirtillo:

Grazie alla vitamina P e i bioflavonoidi, protegge le pareti dei vasi sanguigni e limita la fragilità capillare.

Indicato nei disturbi intestinali e aumenta le facoltà visive. Da utilizzare dato il suo giusto intenso, mescolato ad altri succhi o con acqua.

Succo di agrumi:

Le spremute di arance, limoni, mandarini e pompelmi hanno proprietà energetiche e depurative, fluidificanti del sangue e vasoprotettrici.

Ricche di vitamina A, B, C, P, di calcio, fosforo, potassio e magnesio.

Il succo di pompelmo stimola il fegato, quello di mandarino per la presenza di bromo è sedativo.

Succo di ananas:

E’ un eccellente digestivo per la presenza di bromelina, un enzima che agisce sull’assimilazione delle proteine. E’ diuretico e depuratore, ricco di iodio e magnesio.

 (fonte www.alimentazione-benessere.it/)

Succo di Ribes Nero, Ananas e Prugna contro i danni dei Pranzi Pesanti

Pranzo troppo grasso e pesante? Un aiuto contro lo ‘stress infiammatorio’ postprandiale arriva da un succo di frutta a base di ribes nero, ananas e prugna.

Lo ha dimostrato una ricerca dell’INRAN, l’ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti e nutrizione vigilato dal Mipaaf (Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), che ha sperimentato per la prima volta, in adulti sani e sovrappeso, la capacità degli alimenti di origine vegetale (in questo caso un succo di frutta), di modulare la risposta infiammatoria dell’organismo indotta da un pasto ricco in grassi.

La ricerca, appena pubblicata su Current Pharmaceutical Design, è stata condotta nell’ambito del progetto, finanziato da The Coca Cola Company, finalizzato allo sviluppo di bevande a base di succo di frutta dal potere salutistico e prende spunto dalle evidenze scientifiche che mostrano come l’organismo, nel corso della normale difesa immunitaria, generi alcune proteine infiammatorie, le citochine, che vengono prodotte come reazione fisiologica anche dopo pasti ad eccessivo contenuto in grassi. E’ stato osservato che questi meccanismi infiammatori, a lungo termine, possono diventare cronici – come nel caso dell’obesità – aumentando il rischio di complicazioni cardiovascolari.

Lo studio si è svolto su 14 adulti (12 uomini e 2 donne), sovrappeso, sani, non fumatori, che non assumono integratori e che hanno seguito, per i due giorni precedenti l’inizio dell’esperimento, una dieta a basso contenuto di antiossidanti (cioè senza frutta e verdura fresche, succhi di frutta, tè, caffè, vino). Quindi è stato loro somministrato un pasto altamente calorico (1344 kcal con il 55% di grassi): uova fritte (108g), patate fritte(212g), formaggio (90g), pane bianco (90g), accompagnato da 500 ml di una bevanda placebo o della bevanda a base di succo di ananas, prugna e ribes nero. Dopo almeno 10 giorni di intervallo, l’esperimento è stato ripetuto, in modo tale che tutti i soggetti potessero ingerire entrambe le bevande.

Le analisi effettuate hanno dimostrato che la bevanda a base di succo di frutta modula lo stress infiammatorio indotto dal pasto nell’organismo, attraverso una riduzione altamente significativa dei livelli plasmatici delle citochine infiammatorie.

“I risultati di questo studio forniscono, per la prima volta, le basi scientifiche dell’importanza delle bevande a base di frutta e, di conseguenza della frutta stessa, nello svolgere un’importante azione anti-infiammatoria in associazione con un pasto ad alto contenuto in lipidi”, spiega Mauro Serafini, ricercatore e responsabile del Laboratorio Antiossidanti dell’INRAN . “E se è il caso di rimarcare – continua – che il consumo di pasti ad alto contenuto in grassi ed energia deve essere fortemente controllato, nel caso in cui ci si conceda il lusso del pasto ‘fuori regola’ ed ‘una tantum’, è importante ricordare di associarlo con alimenti ricchi di composti bioattivi, come un succo a base di frutta o la frutta stessa”. (fonte www.freshplaza.it)


Contro le Infiammazioni dell’organismo il Succo di Ananas e di Ribes Nero

Le infiammazioni dell’organismo possono essere considerate come una risposta ad una dieta sbagliata, che determina l’introduzione di molti grassi, i quali, a lungo andare, non fanno altro che scatenare una risposta infiammatoria permanente. Il tutto starebbe nel correggere i nostri comportamenti alimentari, in modo da evitare ogni rischio per il nostro organismo. L’infiammazione cronica infatti può essere molto pericolosa per il nostro stato di salute e può mettere in pericolo il nostro benessere generale. Quali possono essere i possibili rimedi?

La regola più giusta è quella di cambiare le nostre abitudini alimentari, in modo da introdurre nel nostro organismo alimenti ricchi di nutrienti, che soddisfino i bisogni dell’organismo stesso ed evitino l’accumularsi di grassi.

Ma c’è anche un’altra soluzione e che consiste nell’affidarsi alle sostanze antiossidanti che sono contenute in alcuni cibi in particolare. A questo proposito dobbiamo ricordare che gli esperti dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione hanno scoperto i benefici apportati dal succo di ananas, di prugne e di ribes nero.

In particolare il ribes nero avrebbe delle proprietà salutari molto evidenti. Si sa per esempio, in tema di alimentazione e sport, che il succo di ribes potrebbe alleviare la fatica.

I ricercatori adesso hanno scoperto che bere al termine di ogni pasto almeno cinquecento millilitri di succo di ananas, di prugne e di ribes nero consentirebbe di combattere in modo efficace le infiammazioni.

Si è visto infatti che il succo di questi frutti aiuta ad abbassare il livello di chitochine, responsabili dell’infiammazione, almeno del 45%. (fonte www.tantasalute.it)

Le virtù dell’Ananas, Disintossica, brucia i Grassi, ottimo per combattere la Cellulite

L’ananas è un alimento dimagrante, ma non solo: gli acidi organici che contiene hanno un’azione diuretica e depurativa e prevengono ristagni e ritenzione idrica. Nell’ananas è contenuta una preziosa sostanza, la bromelina, un enzima che facilita la digestione delle proteine, ha proprietà antinfiammatorie e antiedematose, migliora la circolazione e il trofismo cutaneo ed è un ottimo rimedio per combattere la cellulite. Così come gli agrumi, anche l’ananas è un alimento alcalinizzante: riduce quindi il livello acido del nostro pH, (causato spesso da alimentazione scorretta e sbilanciata), ripristinando l’equilibrio acido basico e prevenendo le infiammazioni, prima causa di malattie.

L’ananas è composto per l’86 per cento di acqua, che ha azione diuretica e depurativa; il 10 per cento è costituito da carboidrati, zuccheri della frutta dagli effetti benefici e il 4 per cento da vitamine (A e C del gruppo B, minerali (iodio, manganese, potassio, calcio), acidi organici e niente grassi.

Sebbene il consumo di frutta sia consigliato lontano dai pasti, l’ananas, grazie alle sue proprietà digestive, è consigliato anche a metà o dopo un pasto abbondante. Grazie alla sua azione brucia grassi l’ananas è ottimo abbinato a piatti elaborati e proteici. L’associazione prosciutto crudo e ananas è azzeccata così come è raccomandato usare il frutto a tocchetti per accompagnare stufati di carne (un abbinamento usuale nei paesi caldi). Ottimo anche negli spiedini, appena dorati, con un pizzico di cannella. Bene al naturale come fuori pasto e dessert. (fonte www.mondobenessereblog.com)