Tag Archives: colori

Benessere: l’Alimentazione a Colori

Il colore ci aiuta ad apportare nella nostra dieta tutti i principi nutritivi di cui il nostro organismo necessita. Lasciamo per una volta che sia l’occhio e non il gusto a guidarci nella scelta di cosa mettere in tavola, ne guadagneremo in fantasia e in salute!

Verde
Il cavolo è ricco di carotenoidi e flavonoidi, due potenti antiossidanti che proteggono le cellule dai radicali liberi. Il cavolo contiene le vitamine A, B1, B2, B6, C, D, E, PP e K, che aiutano a rafforzare anche le nostre ossa. Secondo la tradizione, per le sue proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti e depurative, il suo succo centrifugato, bevuto regolarmente, può curare astenia, acne, ascessi, artrosi e artriti, cistiti, emorroidi, e anche le infiammazioni delle vie aeree come faringiti, tonsilliti, laringiti, tracheiti, bronchiti e polmoniti.

Rosso
Il melograno è ricco di antiossidanti e flavonoidi, che proteggono cuore e arterie e arrivano addirittura a combattere le cellule tumorali. E’ un frutto ricco di potassio (250 mg/100g di prodotto), fosforo (22 mg/100 g di frutto), ferro, magnesio, sodio e di vitamine (A, B, C, E e K), il melograno, con il suo altissimo contenuto di acqu,a ha un apporto calorico di sole 68 Kcal per 100 g.

Arancione
La zucca possiede un alto contenuto di vitamina B6 ed è essenziale per il corretto funzionamento sia del sistema nervoso che di quello immunitario. La polpa della zucca è poco calorica, contiene molta acqua e pochi zuccheri. Ricca di fibre, di vitamina A, C e di betacarotene, contiene inoltre minerali come il potassio, il fosforo e il calcio.

Viola
La melanzana presenta un grande contenuto di potassio, poco calcio e fosforo. Contiene un alto contenuto in fibra alimentare, ideale contro la stipsi. Il valore nutritivo delle melanzane non è elevato: contengono infatti poche calorie e hanno un basso contenuto di grassi.

Giallo
La patata è un toccasana per l’apparato digestivo e intestinale. Ricca di vitamine C e quelle del gruppo B, possiede anche una buona quantità di oligoelementi e sali minerali. Le patate sono inoltre delle ottime disintossicanti e combattono la ritenzione idrica.
(fonte www.freshplaza.it)

Perdere Peso seguendo la Dieta dei Colori

Per perdere peso bisogna stare molto attenti ai colori dei cibi. C’ è un legame con l’alimentazione che è totalmente psicologico ed è influenzato dalle tonalità della frutta e della verdura.
Il giallo e l’arancione aumentano la secrezione gastrica e attirano i golosi, mentre il viola e il verdastro evocano la “putrefazione” e dunque ci disgustano. Ci avevate mai pensato?  Non potrei immaginare verdura più golosa di una bella melanzana, ma vediamo meglio questa teoria.

Mariella D’Amico, autrice di  ‘Colorpower. Come puoi migliorare salute, relazioni e lavoro con il giusto utilizzo dei colori’, ha commentato: “E’ la tonalità dorata del pane che lo fa sembrare più appetitoso. Mentre i cibi rossi mettono in circolo più noradrenalina, e dunque hanno un effetto dimagrante. A patto di riuscire a non mangiare di corsa”.

Il rosso è il colore che aiuta a dimagrire, il giallo e l’arancione fanno ingrassare, mentre il verde e il viola tolgono l’appetito. Questi meccanismi vengono sfruttati anche da chi vende i prodotti freschi. Spesso non lo si fa neanche consapevolmente ma, nella legge del marketing, il colore ha davvero un’importanza incredibile. Ecco perché per perdere peso è bene stare attenti anche a questi dettagli.

Bisogna poi ricordarsi che dietro a questi colori si nascondono gli antiossidanti e le vitamine. Per stare in salute, ogni giorno, bisogna mangiare frutta e verdura bianca, gialla, rossa, verde e blu-viola. Attenzione, invece, ai coloranti presenti nei cibi: alcuni sono eccitanti e creano nei bambini iperattività, davvero dannosa per la loro crescita. E come si fa a sapere cosa c’è dentro cibo? Leggendo l’etichetta ed evitando tutti quei prodotti che hanno più di cinque ingredienti. Non ve ne resteranno molti. (fonte dieta.pourfemme.it)

La Dieta Colorata per la Salute

La dieta dei colori, o cromodieta, è perfetta per tutte coloro che vogliono dimagrire in vista dell’estate e preparasi alla prova costume. Una dieta dei 5 colori che, secondo una ricerca condotta dall’Istituto nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, The British Dietetic Association e Deutsche Gesellschaft für Ernährung e.V., scegliere frutti del “colore giusto” aiuta a stimolare il metabolismo. In questo modo potrete anche avere grandi benefici grazie ai loro fitopigmenti.

Vediamo nel dettaglio tutte le proprietà di frutta e verdura, in base al loro colore dominante.
 
Rosso. Pomodori, ciliege, fragole, peperoni, cocomero: ricchi di vitamina C, carotenoidi, antiossidanti come il licopene e antocianine. Aiutano a combattere i radicali liberi e stimolano le funzioni metaboliche dell’organismo.
 
Bianco. Patate, banane, mele, cavolfiori, aglio, cipolle, cereali, legumi, frutta secca: sono tutti ricchi di antoxantine, polifenoli e composti solforati. Ottimi per la circolazione sanguigna, la pressione e contro il colesterolo.
 
Giallo/Arancio. Albicocche, carote, meloni, zucche, pesche: ricchi di vitamine A,B,C, flavonoidi, carotenoidi e beta-carotene. Ecco i frutti che favoriscono l’abbronzatura.
Verde. Tutte le insalate, zucchine, kiwi, peperoni, cetrioli, uva. Ricchi di clorofilla (antiossidante e antianemico), magnesio, carotenoidi e polifenoli.
 
Viola/Blu. Melanzane, radicchio, fichi, prugne, mirtilli. Ricchi di antocianine, antiossidanti e anti age. Aiutano a depurare e stimolano la circolazione sanguigna. (fonte dieta.pourfemme.it)

Mangiare Multicolor, la Dieta dell’Estate

Mangiare multicolor, è questo il suggerimento da seguire in estate. Non vi sto suggerendo una dieta dimagrante, ma un’alimentazione equilibrata per tenersi in forma e superare il gran caldo. Come si può seguire questo consiglio? In realtà è molto semplice, basta scegliere frutta e verdura di stagione: dall’arancione di carote e melone al rosso intenso dell’anguria, poi ci sono i pomodori e le albicocche. L’idea è di Sara Farnetti, nutrizionista del Policlinico Gemelli di Roma, esperta di alimentazione funzionale.

Questa dieta fa bene alla salute, permette di mantenersi leggeri e soprattutto aiuta la pelle e l’abbronzatura. In questa stagione, infatti, sono diffusi i frutti ricchi di licopene e non è un caso. Attenzione però non è vero che abbuffandosi di carote la nostra tintarella sarà perfetta. Proteggeremo sicuramente la nostra pelle, ma in minima parte, usate comunque una crema solare e in caso di eritema fatevi aiutare da un integratore.

Sfatiamo l’idea che esistano alimenti in grado di aumentare la produzione di melanina. E’ vero però che alcuni alimenti aiutano a migliorare l’incarnato regalando un colorito dorato, e che altri, grazie al loro potere antiossidante, sono utili a difendere la pelle dall’azione dannosa dei raggi solari che aumentano la produzione di radicali liberi.

Racconta l’esperta. Nel piatto devono esserci almeno tre colori: in questo modo si è sicuri di assumere carotenoidi, flavonoidi e le vitamine. Si sicuro possiamo orientarci tra giallo, rosso e verde, contenuto dagli ortaggi come gli spinaci, ricchi di ferro, il peperone verde e gli asparagi, oltre alla più classica delle insalate. Mi raccomando la verdura è bene consumarla a crudo o leggermente sbollentata. La soluzione migliore è un bel pinzimonio che permette di fare il pieno di Orac, ovvero l’unità di misura che determina il potere antiossidante di un alimento (Oxygen Radical Absorbance Capacity). Per il condimento: poco sale, un goccio di olio d’oliva e un po’ d’aceto balsamico (fonte www.dietaland.com)