Tag Archives: cosa sono radicali liberi

Cosa sono i Radicali Liberi e gli Antiossidanti

Capire cosa sono i radicali liberi e gli antiossidanti è molto importante. Il corpo umano è composto da diversi tipi di cellule, le quali a loro volta sono composte da diversi tipi di molecole. Queste ultime sono costituite da uno o più atomi di uno o più elementi uniti tra loro da legami chimici. Gli atomi sono costituiti da un nucleo, neutroni, protoni ed elettroni. I protoni (particelle caricate positivamente) si trovano all’interno del nucleo dell’atomo, mentre gli elettroni (particelle caricate negativamente) lo circondano.

radicali liberi - antiossidantiGli elettroni sono coinvolti in varie reazioni chimiche e permettono la formazione delle molecole. L’atomo è costituito da più gusci. Il primo guscio può ospitare 2 elettroni, il secondo 8, ecc.. Una volta riempiti i gusci più interni gli elettroni tendono a riempire progressivamente quelli più esterni. La caratteristica strutturale più importante di un atomo che permette di determinarne il comportamento chimico è il numero di elettroni presenti nel suo guscio esterno. Un atomo che ha un guscio esterno completo tende a non avere reazioni chimiche (sostanza inerte). Poiché gli atomi cercano sempre di raggiungere la massima stabilità, tendono ad acquisire, perdere o condividere elettroni con altri atomi per riempire o svuotare il loro guscio esterno. I radicali liberi sono molecole (gruppi di atomi legati tra loro) instabili in quanto presentano un elettrone “spaiato e, quindi, disponibile a reagire con altri composti per catturare un elettrone ed ottenere la stabilità. In pratica, i radicali liberi attaccano la molecola stabile più vicina alla quale “rubano” un elettrone. Quando la molecola “attaccata” perde il suo elettrone, diventa anch’essa un radicale libero, dando vita così ad una reazione a catena. Una volta innescato questo processo, le cellule dell’organismo possono riportare danni importanti. Alcuni radicali liberi vengono prodotti normalmente nel corpo umano durante il suo metabolismo. Tuttavia, anche fattori ambientali come l’inquinamento, le radiazioni, il fumo di sigaretta e gli erbicidi possono generarli. Solitamente, l’organismo riesce a gestirli senza grossi problemi, ma quando esiste una carenza di antiossidanti o quando la produzione di radicali liberi risulta eccessiva, le cellule possono subire dei danni. E’, inoltre, importante ricordare che i radicali liberi si accumulano con l’avanzare dell’età. Gli antiossidanti, come la vitamina C e vitamina E, permettono di proteggere il corpo dai loro effetti distruttivi donando un loro elettrone e ponendo così fine a questa reazione a catena.

(leggi l’articolo completo su http://www.dietainformaebenessere.com/cosa-sono-i-radicali-liberi-e-gli-antiossidanti/)